Cosa vedere a Stoccolma? Una domanda non certo comune visto che la capitale svedese non figura tra le principali mete del turismo europeo.

Eppure la città è un vero e proprio gioiello, costruito su 14 isole che dal Lago Mälaren si protendono verso il Mar Baltico.

Visitare Stoccolma è un’esperienza unica: in estate il sole non tramonta per ben 19 ore e le lunghe giornate permettono di apprezzare le bellezze del centro storico, ricco di strade medievali, antichi palazzi e chiese gotiche, e i fantastici musei di cui la città è ricca.

Gamla Stan, cuore antico della città

Stoccolma Gamla Stan Veduta
Gamla Stan, cuore antico della capitale svedese

Il primo posto da visitare a Stoccolma non può che essere Gamla Stan, centro storico della capitale svedese. Il cuore antico della città è ricco di scorci da fiaba, con le sue caratteristiche case colorate, gli edifici e le strade medievali, tra chiese, palazzi storici e monumenti.

Una residenza da re: il palazzo delle “Tre Corone”

Stoccolma Gamla Stan Palazzo Reale
Il palazzo reale, detto delle “Tre Corone”: ancora oggi è la residenza dei sovrani di Svezia

L’edificio più importante del Gamla Stan è il palazzo reale, detto delle “Tre Corone”. Ancora oggi è la residenza dei sovrani di Svezia e la sede delle cerimonie ufficiali più importanti, ma i suoi vasti saloni sono anche aperti al pubblico e visitabili, per conoscere il passato e la ricchezza della casa reale svedese.

Il Museo Livrustkammaren, armeria del palazzo

Stoccolma Livrustkammaren
Il Livrustkammaren, voluto da re Gustavo Adolfo è il museo più antico di Svezia

Fondato nel 1628, il Museo Livrustkammaren, che si trova nelle sale del palazzo reale, è il più antico di Svezia. Fu voluto da re Gustavo Adolfo, che decise di preservare gli abiti più belli e le armature più ricche utilizzate durante le campagne militari in Polonia.

La pittoresca piazza Stortorget

Piazza Stortorget, coi suoi bar e i suoi ristoranti è il vero cuore della capitale

Con le sue case color ocra e rosso, risalenti al Settecento, la sua fontana e le caratteristiche vie medievali che la circondano, piazza Stortorget è una delle più pittoresche cose da vedere a Stoccolma. Frequentatissima ad ogni ora, con i suoi bar e i suoi ristoranti è il vero cuore della capitale.

Il Natale in piazza con lo Julmarknad

Stoccolma Julmarknad
Lo Julmarknad, il più antico mercatino natalizio della capitale svedese

Piazza Stortorget è anche il luogo dove si svolge il più antico mercatino natalizio della capitale svedese: lo Julmarknad. Per chi visita Stoccolma durante i mesi invernali non c’è luogo più bello, visto che la bellezza della piazza diventa ancora più magica con l’atmosfera delle festività.

Due passi per Köpmangatan, la “via dei mercanti”

Cosa vedere a Stoccolma dopo la sua piazza più bella? Il viaggio nelle vie del centro continua sulla Köpmangatan, la “via dei mercanti”. Si tratta della strada più antica della città, ancora oggi circondata da eleganti palazzine del Seicento, che ospitano negozi di antichità e raffinati atelier.

Sotto le volte della “Chiesa Grande”

Stoccolma Chiesa di San Nicola
La cattedrale di Stoccolma, intitolata a San Nicola, vero gioiello del Gotico

Nel cuore di Gamla Stan si trova anche la “Chiesa Grande”, come la chiamano gli svedesi. La cattedrale di Stoccolma, dedicata a San Nicola, non stupisce certamente con la sua facciata, semplice e disadorna, ma basta entrare all’interno per scoprire un gioiello del Gotico europeo. I pilastri e le volte reticolate in mattoni rossi disegnano linee eleganti e custodiscono veri tesori dell’arte, come la statua di San Giorgio.

Gli antichi palazzi dell’isola di Riddarholmen

Stoccolma Riddarholmen
L’isola di Riddarholmen (Ph mediabank.visitstockholm.com)

Se la parte principale di Gamla Stan è situata sull’isola di Staden, quella più antica è sull’isola di Riddarholmen, un tempo punto strategico per il controllo dei passaggi sul lago. Abitata per secoli dai frati francescani, oggi è sede di tribunali e archivi storici, tutti collocati in antichi ed eleganti palazzi.

I re sepolti nella Chiesa dei Cavalieri

Stoccolma Riddarholmen Chiesa
La Chiesa dei Cavalieri col suo inconfondibile campaniile, simbolo del centro storico

Cosa vedere a Stoccolma, sull’isola di Riddarholmen, se non la Chiesa dei Cavalieri, vero simbolo del centro storico. Il suo alto campanile è visibile anche da lontano e sotto le sue antiche volte riposano i sovrani di Svezia e i cavalieri dell’Ordine dei Serafini.

Il maestoso municipio e la sua torre

Stoccolma Municipio
Il Municipio di Stoccolma (Ph Henrik Trygg – mediabank.visitstockholm.com)

Una volta esplorata Gamla Stan, appena fuori dall’isola si trova uno dei simboli di Stoccolma: il Municipio. Composto da oltre otto milioni di mattoni rossi, fu inaugurato nel 1923 e con la sua alta torre e le sue eleganti arcate ricorda gli antichi palazzi dell’età comunale.

Nel Salone Dorato un mosaico da 18 milioni di tessere

Stoccolma Municipio Salone dorato
Il Salone Dorato, meraviglia di luci e colori nel Municipio di Stoccolma (Ph Yanan Li – mediabank.visitstockholm.com)

La sala più conosciuta e più bella del municipio di Stoccolma è il “Salone Dorato”, una vera meraviglia di luci e colori dove oltre 18 milioni di tessere vanno a comporre un immenso mosaico, che ne copre interamente gli archi e le volte.

Nella Sala Blu per il banchetto dei premi Nobel

Oltre al Salone Dorato, il municipio è famoso anche per la sua Sala Blu, una vera e propria “piazza” all’interno dell’edificio, ispirata alle architetture dell’Italia medievale. Qui si tiene ogni anno il grandioso banchetto con 1.300 invitati, che segue la cerimonia per la consegna dei Premi Nobel.

L’ottocentesca sala dell’Opera di Stato

Stoccolma Royal Swedish Opera
La Royal Swedish Opera, l’elegante teatro risale agli ultimi anni del XIX secolo

Non lontano dal municipio si trova anche il teatro dell’Opera di Stato, con la sua elegantissima sala di fine Ottocento. Un teatro più antico esisteva già a Stoccolma nel Settecento, ma al suo interno si consumò l’omicidio del sovrano Gustavo III. Fu allora che l’opera venne chiusa, e poi del tutto rinnovata nel 1892.

Stoccolma moderna: Sergels Torg

Stoccolma Sergels Torg
La moderna piazza di Sergels Torg (Ph Olof Holdar – mediabank.visitstockholm.com)

Oltre ad antichi quartieri e strade pittoresche lungo le rive del lago, anche le architetture moderne non mancano a Stoccolma. Cosa vedere dunque se non Sergels Torg, la grande e famosa piazza circondata da edifici di vetro e caratterizzata dal grande obelisco dell’artista Edvin Öhrström.

Esposizioni ed eventi nella Kulturhuset

Stoccolma Kulturhuset Stadsteatern
Arte e cultura nel vivace centro polifunzionale della Kulturhuset

In Sergels Tor si trova anche la Kulturhuset, la “casa della cultura”, un moderno centro polifunzionale dove si può trovare di tutto: dalla mostra d’arte agli incontri con importanti scrittori, dalla sfilata di moda all’esposizione fotografica. Qui Stoccolma mostra il suo lato più vivace e dinamico.

Shopping di lusso nel quartiere Östermalm

Stoccolma Östermalm
Una veduta di Östermalm, il quartiere più esclusivo e ricco di tutta Stoccolma

Superata Segels Tor si entra a Östermalm, il quartiere più esclusivo e ricco di tutta Stoccolma. Le palazzine eleganti e le vie residenziali si susseguono accanto alle strade piene di negozi e boutique raffinate. Qui si trovano gli atelier migliori dove fare shopping e si concentrano i locali più gettonati.

Stureplan, tra grandi firme e locali esclusivi

Stoccolma Stureplan
Negozi di grandi firme e discoteche esclusive si affacciano su piazza Stureplan, piazza simbolo del quartiere di Östermalm

A Östermalm si trova anche Stureplan, la piazza simbolo del cuore ricco di Stoccolma. Negozi di grandi firme e discoteche esclusive la rendono un luogo frequentatissimo a tutte le ore, punto di ritrovo per i giovani della città e, talvolta, persino per i membri della famiglia reale.

Alternativo e originale: il quartiere Södermalm

Stoccolma Södermalm
Il quartiere di Södermalm, sull’isola meridionale di Stoccolma (Ph Tove Freij – mediabank.visitstockholm.com)

Se al fascino chic dei quartieri borghesi si preferisce uno stile originale e alternativo, allora la scelta deve cadere invece su Södermalm, l’isola meridionale di Stoccolma. Qui negozi e locali non mancano, così come chiese e luoghi storici davvero suggestivi. È il posto perfetto per andare a caccia di oggetti vintage e scorci davvero originali.

Una passeggiata nel parco di Tantolunden

Stoccolma Tantolunden
Il parco di Tantolunden, una delle zone più amate dagli abitanti di Stoccolma (Ph Tove Freij – mediabank.visitstockholm.com)

Durante la visita a Södermalm merita di essere visto anche il parco di Tantolunden, con le sue caratteristiche casette, gli steccati, gli orti, i giardini e gli approdi per le barche. È una delle zone più amate dagli abitanti di Stoccolma e in primavera ed estate ha un fascino unico.

Stoccolma verde: l’isola di Djurgården

18 Stoccolma Djurgården
L’isola di Djurgården (Ph Henrik Trygg – mediabank.visitstockholm.com)

Se il cuore della città non fosse abbastanza, l’isola di Djurgården è una meta assolutamente da non perdere a Stoccolma. Posti da visitare, in quello che è considerato il parco urbano più importante della città, non ne mancano, visto che vi si possono trovare tanti spazi verdi, un canale dove si nuota d’estate e si pattina d’inverno, e soprattutto il museo all’aperto dello Skansen.

Cosa vedere a Stoccolma se non lo Skansen, la Svezia in miniatura

Lo Skansen è il luogo più visitato di tutta l’isola di Djurgården. Si tratta del museo all’aperto più antico del mondo, che riproduce la vita quotidiana e mostra ai visitatori le tradizioni della Svezia con ambientazioni autentiche (case e fattorie del Settecento e dell’Ottocento), balli tipici e canzoni popolari.

Panettieri, orafi e artigiani al lavoro: tradizioni che non svaniscono

La particolarità dello Skansen è che tutto il museo è continuamente animato da figuranti in costumi d’epoca che portano avanti le antiche tradizioni contadine e artigianali della Svezia. Esperti orafi, falegnami, fattori, panettieri ogni giorno lavorano come nel passato sotto gli occhi dei visitatori.

La suggestiva chiesetta di Seglora

La bellezza unica delle ambientazioni di Skansen è famosa anche per la chiesa di Seglora, pittoresco edificio in legno risalente al 1729, trasportato a Stoccolma nel 1916. È anche la chiesa più gettonata per i matrimoni, visto il suo fascino delizioso e suggestivo.

Tra i banchi del mercato di Bollnästorget

Il cuore del villaggio di Skansen, come ogni antica cittadina che si rispetti, è la piazza del mercato. Si chiama Bollnästorget e al suo interno si trovano anche il negozio del museo, pieno di curiosità a tema, e la grande pista da ballo dove si possono ammirare le danze tradizionali svedesi, accompagnate dalla musica popolare.

Tra bosco e fattoria: gli animali del giardino zoologico

A Skansen si trova anche un giardino zoologico che, ovviamente, non poteva non essere legato alle tradizioni locali. Due le sezioni da esplorare, quella con gli animali domestici (con caprette, mucche, cavalli e tutti gli animali tipici delle antiche fattorie svedesi) e quella con le specie selvatiche (lupi, linci, orsi e lontre: gli animali dei boschi nordici).

La magia del Natale tra le casette dello Skansen

Il fascino magico del villaggio di Skansen ammalia i visitatori in ogni momento dell’anno, ma è a Natale che dà il meglio di sé in occasione dei tradizionali mercatini, in cui l’offerta artigianale del museo e i prodotti gastronomici della tradizione locale si uniscono per un colpo d’occhio davvero unico: un vero viaggio nel passato.

Col battello fino al Castello di Drottningholm

Dopo aver visitato l’isola di Djurgården resta ancora molto da vedere a Stoccolma: luoghi di interesse storico e artistico importantissimi come il castello di Drottningholm, attuale residenza dei sovrani svedesi e patrimonio dell’Unesco. Si raggiunge facilmente con una piacevole crociera sul lago.

Come nel ‘700: il Teatro Drottningholm

Nel complesso del castello di Drottningholm si trova un piccolo gioiello: il teatro settecentesco dove un tempo i nobili trascorrevano le loro serate. Perfettamente restaurato, ancora oggi viene utilizzato per gli spettacoli e tutto è rimasto come allora, dalle scenografie ai sistemi meccanici del palco.

La moda dell’Oriente: il Padiglione Cinese

Nel Settecento l’Oriente affascinava i nobili e i sovrani di tutta Europa, e sono molti i palazzi in cui furono realizzate eleganti sale secondo lo stile asiatico. A Drottningholm si fece di più realizzando il Padiglione Cinese, un vero e proprio edificio che ancora oggi è preziosa testimonianza del gusto e delle mode di quel tempo.

Una passeggiata nel parco di Drottningholm

Stoccolma Parco Drottningholm
L’ingresso del meraviglioso Parco Drottningholm (Ph Tove Freij – mediabank.visitstockholm.com)

Drottningholm non sarebbe la meraviglia che è se non fosse circondato anche dal suo splendido parco. Si passa dai giardini barocchi, eleganti e raffinati coi loro viali e le loro statue, al più romantico giardino all’inglese, con stagni, canali, ponti e boschetti che rievocano il gusto dell’Ottocento.

Verde e spiagge all’isola di Långholmen

Poco lontano dal centro di Stoccolma si trova anche l’isola di Långholmen, un’oasi verde dove si possono trovare piacevoli spiagge, porticcioli pieni di barche e un grande ostello della gioventù. La sua storia è particolarissima, visto che un tempo al suo interno si trovavano le carceri della capitale.

Nei musei di Stoccolma: lo spettacolo del Vasa

Stoccolma The Vasa Ship
Il veliero Vasa, affondato nel 1628 e recuperato nel 1961 (Ph Staffan Eliasson – mediabank.visitstockholm.com)

La città è famosa anche per i suoi splendidi musei e quello dedicato al Vasa è certamente il più spettacolare di tutta Stoccolma. Cose da vedere non ne mancano, visto che il museo accoglie l’unico veliero al mondo, ancora perfettamente conservato, risalente al Seicento. La nave ammiraglia della flotta reale affondò infatti nel 1628 durante il suo primo viaggio, e immersa nelle fredde acque del Nord si mantenne in perfetto stato fino al recupero, avvenuto nel 1961.

Kungliga Myntkabinettet, il museo dell’economia

L’unicità del Vasa non è certo la sola particolarità di Stoccolma, dove si può trovare anche il Kungliga Myntkabinettet, il primo museo al mondo dedicato all’economia. Uffici bancari, collezioni di monete e la prima banconota mai realizzata (emessa in Svezia nel 1661) aspettano curiosi e appassionati.

Un viaggio tra oltre un secolo di Premi Nobel

Stoccolma The Nobel Museum
Il Nobel Museum, un viaggio nel riconoscimento più famoso al mondo (Ph Staffan Eliasson – mediabank.visitstockholm.com)

Stoccolma è anche la città del Premio Nobel e quindi non si può non visitare il Nobel Museum, nel cuore di Gamla Stan. Qui filmati e documenti raccontano la storia del riconoscimento più prestigioso al mondo e del suo fondatore: l’inventore Alfred Nobel.

Arte nella capitale svedese, il Moderna

Non si può parlare di musei senza dare spazio all’arte, e il Moderna Museet è, in questo senso, uno dei più importanti luoghi da visitare a Stoccolma. Le avveniristiche architetture realizzate da Rafael Moneo ospitano i capolavori di Picasso, Matisse, Derkert e Dalì.

Dal museo una vista unica sulla Strandvägen

Per raggiungere il Moderna Museet si attraversa un ponte panoramico, ma è solo dalla terrazza del museo che si gode della vista più bella sulla Strandvägen, una delle strade più suggestive di tutta la capitale svedese.

I capolavori del passato al Museo Nazionale

Anche il Museo Nazionale è una tappa irrinunciabile per chi visita Stoccolma. Al suo interno si trova la più grande collezione di belle arti di tutta la Svezia, con opere che vanno dal Rinascimento ai giorni nostri, e grandi capolavori di Degas, Rembrandt, Renoir e Goya.

L’arte della fotografia al Fotografiska

Stoccolma Fotografiska
Al Fotografiska scatti dei più grandi fotografi del mondo (Ph Erik G Svensson – mediabank.visitstockholm.com)

Se alla pittura si preferisce la più moderna arte della fotografia, il luogo da visitare a Stoccolma è il Fotografiska, un centro culturale che ospita i più grandi fotografi del mondo. Ogni anno vengono realizzate quattro mostre principali e venti mostre minori, accogliendo scatti di grandi maestri del passato e del presente.

Il passato nelle antiche mura e nel Museo Medievale

Gli appassionati di storia non devono perdere l’occasione di visitare il Museo Medievale di Stoccolma, che racconta la vita quotidiana della città durante uno dei periodi più affascinanti del passato. Accanto al museo si possono ammirare i resti sopravvissuti fino ad oggi delle mura cittadine, risalenti al 1520.

Allo Swedish History Museum il passato vichingo del Nord Europa

Se i secoli più recenti del Medioevo furono determinanti per la storia di Stoccolma, quelli più antichi lo furono per le sorti dell’intera Svezia. Non ci si deve lasciar sfuggire quindi lo Swedish History Museum, la più grande collezione al mondo dedicata all’affascinante storia dei vichinghi.

Nell’antica caserma l’Armémuseum

Uno dei musei più visitati di Stoccolma è l’Armémuseum, dedicato alla storia militare. Vi si trovano armi, armature, divise, mezzi, plastici e ricostruzioni che permettono di comprendere la vita degli eserciti in tempo di guerra, passando dalla Preistoria al Medioevo, dalle guerre napoleoniche a quelle mondiali.

Storia e tradizione: il Museo Nordico

Per scoprire ogni aspetto delle tradizioni e del folclore svedese il luogo ideale è il Museo Nordico, una ricca collezione che raccoglie abiti storici da secoli diversi, mobili antichi, oggetti di uso quotidiano del passato più o meno recente, che illustrano assieme a mostre tematiche la vita nella Svezia di una volta.

Biologia e natura al Museo Nazionale di Storia Naturale

Il passato della Terra, dai dinosauri ai giorni nostri, è raccontato a Stoccolma dal Museo Nazionale di Storia Naturale. Fossili e minerali, animali e piante permettono di percorrere i millenni e di scoprire gli ambienti naturali del passato e del presente.

Le raffinate collezioni dell’Hallwylska Museet

Stoccolma è ricca anche di antiche residenze private, dove ricche famiglie hanno lasciato un importantissimo patrimonio storico. Una di queste è l’Hallwylska Museet, dove fino al 1898 Wilhelmina von Hallwyll collezionò splendidi oggetti d’arte, dipinti e ceramiche antiche nelle sue sale, oggi aperte ai visitatori.

Appassionati di musica al Museo degli Abba

Stoccolma Abba Museum
L’Abba Museum, dedicato alla pop-band che negli Anni Settanta portò la Svezia nel mondo

Nel panorama dei musei di Stoccolma quello dedicato agli Abba, la popolare band degli anni ’70, è tra i più recenti e innovativi. Inaugurato nel 2013, non solo raccoglie costumi, cimeli e dischi d’oro del gruppo, ma permette al visitatore di farsi coinvolgere in divertenti esperienze interattive.

Per i più piccoli il Museo dei Bambini

Se si visita Stoccolma coi propri figli la città saprà regalare momenti davvero unici al Museo dei Bambini, un luogo speciale dove si potranno scoprire tutte le fiabe più belle della tradizione svedese attraverso ambientazioni perfettamente ricostruite (tutte coloratissime), dove i più piccoli possono giocare in libertà interagendo con tutti gli oggetti, in attesa di salire sul “treno delle favole”.

Attrazioni e divertimento a Gröna Lund

Anche il parco divertimenti di Gröna Lund è un luogo perfetto per le famiglie che decidono di visitare Stoccolma. Sono tantissime le attrazioni e le montagne russe a disposizione, e non potevano mancare la casa degli orrori e le romantiche giostre dei cavalli in stile retrò.

L’Ericcson Globe e la vista dallo Skyview

Un altro luogo davvero curioso da visitare a Stoccolma è l’Ericsson Globe, la struttura sferica in acciaio che ospita concerti e gare di pattinaggio sul ghiaccio. L’avveniristico edificio è alto 130 metri e si può raggiungere la sua sommità con lo skyview, una sfera panoramica che offre una vista unica sulla città.

Eventi a Stoccolma: la Notte di Valpurga

Stoccolma è anche una città ricca di eventi e, oltre ai celebri mercatini di Natale, merita di essere visitata anche per la caratteristica Notte di Valpurga, antica tradizione germanica del 1° maggio, che viene celebrato, nella capitale come in tutta la Svezia, con l’accensione di grandi falò, tra canti e danze.

Nei parchi della città per il Midsommar

Un’altra festa molto amata dagli svedesi è Midsommar, la celebrazione per il solstizio d’estate, che a quelle latitudini rappresenta il momento più bello della stagione. A Stoccolma parchi e giardini si animano ed è il momento perfetto per gustare all’aria aperta le tipicità gastronomiche della capitale.

Una città unica sulle acque del lago

Stoccolma Veduta
Veduta di Stoccolma (Ph Henrik Trygg – mediabank.visitstockholm.com)

La bellezza di Stoccolma è qualcosa di unico e particolare. I suoi luoghi storici si affacciano sulle acque del lato Mälaren e si specchiano tra i canali, mentre i quartieri più moderni la animano rendendola una capitale vivace e dinamica. L’offerta culturale è semplicemente sconfinata e va dai musei agli eventi, passando per le antiche tradizioni scandinave, che non accennano a scomparire. Chiedersi cosa vedere a Stoccolma significa pensare a una vacanza sicuramente originale, che porta alla scoperta dell’Europa del Nord e del suo fascino suggestivo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here