Tra le capitali europee Praga è certamente una delle scoperte più interessanti.

Meno gettonata di tante grandi città, offre in realtà monumenti e antiche piazze di eccezionale fascino, unite a luoghi misteriosi legati ad antiche leggende.

Una città “magica”, insomma, e soprattutto ben conservata, nella quale perdersi tra castelli, chiese, dimore nobiliari e vicoli, fino all’ex ghetto ebraico, uno dei più importanti del Vecchio Continente.

Cosa vedere a Praga dunque? Ecco alcuni suggerimenti e luoghi da non perdere.

Visitare Praga: si parte da Piazza della Città Vecchia

Praga Piazza Città VecchiaIl quartiere della Città Vecchia, con la sua grande piazza, è il cuore di Praga. Luoghi di interesse si possono trovare in ogni angolo di questo spazio antico e suggestivo, circondato da splendidi palazzi storici e da veri e propri simboli per la città, come la statua di Jan Hus e l’orologio astronomico del municipio.

A ogni ora lo spettacolo dell’orologio astronomico

Praga Orologio AstronomicoTra le cose da vedere a Praga, in Piazza della Città Vecchia, la torre del municipio medievale con il suo orologio astronomico è l’attrazione più importante. I quadranti mostrano i segni zodiacali, le stagioni e la volta celeste, mentre a ogni ora il rintocco delle campane è preceduto da una processione di statue meccaniche che rappresentano i dodici apostoli.

Jan Hus, simbolo della nazione ceca

Praga Statua Jan HusLa statua di Jan Hus, nel centro della piazza, è un altro dei simboli di Praga. Il riformatore protestante che nel Quattrocento fu condannato al rogo per eresia rappresenta un vero e proprio esempio per i cechi, che ricordano con orgoglio il suo sacrificio.

Le guglie gotiche di Santa Maria di Týn

Praga Cattedrale S. Maria di TynAnche la chiesa di Santa Maria di Týn è uno dei luoghi simbolo di Praga. Fu costruita nel Trecento e, durante il periodo protestante, era l’edificio dove si riunivano i fedeli hussiti. Oggi le sue belle guglie gotiche offrono uno degli scorci più belli della capitale ceca.

Eleganza e sfarzo: la chiesa barocca di San Nicola

Praga Cattedrale San NicolaIn Piazza della Città Vecchia si trova anche la chiesa di San Nicola. A differenza di Santa Maria di Týn, lo stile architettonico è quello elegante e sfarzoso del periodo barocco. Al suo interno si svolge ogni anno un ricchissimo calendario di concerti di musica classica.

Tra gli edifici storici della piazza: Palazzo Kinsky

Praga Palazzo KinskyPiazza della Città Vecchia è arricchita dalle facciate di tanti edifici storici, tutti in stili diversi: dal gotico al barocco, alcuni semplici altri decoratissimi. Il più bello è Palazzo Kinsky, considerato il vero capolavoro del rococò a Praga.

Una passeggiata nell’antico ghetto ebraico

Praga Ghetto EbraicoCosa vedere a Praga dopo piazza della Città Vecchia? Nel centro storico si trova anche l’ex quartiere ebraico, oggi una delle zone più belle della città, con case barocche e liberty, boutique e scorci suggestivi, ma si tratta anche di un luogo ricco di storia, assolutamente da visitare.

Al Museo Ebraico la triste storia del ghetto praghese

Praga Museo EbraicoIl primo posto da visitare a Praga, nell’ex ghetto, è il Museo Ebraico, che racconta la storia, spesso triste, del quartiere. Dove oggi si trovano palazzi eleganti, fino al XVIII secolo gli ebrei vissero segregati, mentre nel 1945 furono i nazisti a deportare l’intera popolazione del ghetto nei campi di sterminio.

La Sinagoga Vecchia Nuova, la più antica d’Europa

Praga Sinagoga Vecchia NuovaIl risanamento del ghetto ebraico alla fine del Settecento lasciò ben pochi degli edifici medievali che un tempo costituivano il cuore del quartiere. Tra queste la Sinagoga Vecchia Nuova è certamente uno degli esempi più interessanti. Si tratta infatti della chiesa ebraica più antica d’Europa ancora conservata.

La Sinagoga Spagnola, la più bella di Praga

Praga Sinagoga SpagnolaSe la Sinagoga Vecchia Nuova è quella di maggiore importanza storica, quella Spagnola è certamente la più bella di Praga. Cosa vedere al suo interno? L’edificio sacro è una meraviglia, riccamente decorata con motivi ornamentali, vetrate colorate e fregi in oro che ricordano l’arte orientale.

Eleganza neo gotica nella Sinagoga Maisel

Praga Sinagoga MaiselAnche la Sinagoga Maisel merita certamente una visita. Si tratta infatti di uno degli edifici neo gotici più belli della città. La sua facciata, bianca e dalle linee eleganti, offre uno degli scorci più gradevoli dell’intero quartiere.

La Sinagoga Pinkas e il memoriale ebraico

Praga Sinagoga PinkasNon si può parlare del quartiere ebraico di Praga senza ricordare l’orrore ebrei boemi e moravi deportati e uccisi dai nazisti nel 1945. Nella Sinagoga Pinkas i loro nomi (ce ne sono ben 80mila) sono scritti su una parete, a perenne memoria della loro tragica fine.

Il museo dei Bambini di Terezin: una storia da non dimenticare

Praga Vecchio Forte TerezinNella Sinagoga Pinkas si trova anche il Museo dei Bambini di Terezin, con i disegni realizzati dai bambini prigionieri nel campo di concentramento omonimo. A Terezin infatti gli ebrei venivano rinchiusi prima di essere inviati nei campi di sterminio, e la presenza dei bambini era tollerata perché serviva a nascondere gli orrori che attendevano i loro genitori.

Tra le antiche tombe del cimitero ebraico

Praga Cimitero EbraicoTra i posti da visitare a Praga, nel quartiere ebraico, l’antico cimitero è tra i più suggestivi. Dodicimila lapidi si trovano una addossata all’altra, sovrapposte e ammucchiate. Gli ebrei della città infatti non potevano lasciare il ghetto, né ci fu spazio, nei secoli, per ingrandire il già piccolo cimitero del quartiere.

La tomba del rabbino Loew e la storia del “golem”

Praga Tomba Rabbino LoewLa tomba più interessante del vecchio cimitero ebraico è quella del rabbino Loew, vissuto nel XVI secolo. A lui è legata la leggenda del “golem”, una creatura di argilla che il sacerdote avrebbe plasmato e animato con le sue arti magiche, con lo scopo di difendere gli ebrei da coloro che volevano perseguitarli.

Antico e misterioso: il quartiere Mala Strana

Praga Mala StranaCosa vedere a Praga dopo il ghetto ebraico? Sicuramente il quartiere Mala Strana è la scelta migliore. Si tratta infatti di una zona molto antica della città, perfettamente conservata e mai toccata dai rinnovamenti urbanistici. Un luogo ricco di chiese e palazzi del Cinquecento, vicoli misteriosi e atmosfere uniche all’ombra di uno dei simboli della capitale ceca: l’antico castello.

Come arrivare a Mala Strana: una passeggiata su Ponte Carlo

Praga Ponte CarloPer arrivare a Mala Strana dalla Città Vecchia si attraversa Ponte Carlo, uno dei più bei luoghi da visitare a Praga. Le sue alte torri offrono uno scorcio davvero mozzafiato della città medievale, di cui un tempo difendevano l’accesso.

Tante leggende sul ponte e sulle sue statue animate

Praga Ponte Carlo StatueLungo il percorso di Ponte Carlo si trovano ben 30 statue, che rappresentano figure religiose, santi, personaggi storici, sovrani e cavalieri. Su di esse si narrano numerose leggende, ma la più popolare vuole che si animino di notte, prendendo vita quando in città nasce un bambino.

Piazza Mala Strana e la chiesa di San Nicola

Praga Piazza Mala StranaDa Ponte Carlo si può proseguire sulla Mostecka, la via che conduce a piazza Malastrana. Una bella passeggiata che permette di entrare nel cuore del quartiere ed ammirare la chiesa di San Nicola, splendido edificio barocco, persino più bello dell’omonima chiesa di Piazza della Città Vecchia.

Tra ambasciate e palazzi storici in via Nerudova

Praga Via NerudovaDa San Nicola si raggiunge la Piazza del Castello di Praga attraversando via Nerudova. Qui si trovano ancora decine di palazzi storici del Cinquecento, con le loro insegne e le facciate decorate. Al loro interno le ambasciate dei vari Paesi del mondo, ma anche alberghi, negozietti e pub, per una via suggestiva assolutamente da percorrere.

Il castello di Praga: il più grande del mondo

Praga CastelloCon i suoi 70 km quadrati, il castello di Praga è il più grande del mondo. L’edificio storico ha più di mille anni, con ali romaniche, gotiche e ottocentesche che si susseguono tra i grandi saloni di rappresentanza e le splendide tele di Tiziano, Rubens e del Tintoretto, custodite nella Galleria Nazionale.

Di fronte al castello il cambio della guardia

Per secoli sede dei reali boemi, oggi il castello è la dimora del presidente della Repubblica Ceca. Di fronte al suo palazzo si può assistere in diversi momenti della giornata al tradizionale cambio della guardia, una cerimonia che si tiene fino al tramonto.

Alchimisti e magia nel Vicolo d’Oro

Dal castello si raggiunge il Vicolo d’Oro, uno dei luoghi più misteriosi e suggestivi di Praga. Cose da vedere non ne mancano in questa via stretta, caratterizzata da piccole case medievali colorate. Qui si trovavano le botteghe degli orafi e l’imperatore Rodolfo vi fece sistemare anche i laboratori degli alchimisti che, vuole la leggenda, lavoravano al suo servizio alla ricerca dell’elisir di lunga vita.

La cattedrale di Praga, meraviglia gotica

Mala Strana è sede anche della cattedrale di Praga, un edificio maestoso in stile gotico per la cui realizzazione ci sono voluti ben 600 anni. Il portale di accesso con il colorato mosaico che ritrae re Carlo IV è solo l’inizio di una visita incredibile nelle cappelle interne, da quella di San Venceslao, patrono della città, affrescata nel Trecento, a quella di San Giovanni, fino al coro, dove si trova la cripta degli imperatori.

Un tesoro nel convento di Loreto

Sulla collina alle spalle di Mala Strana si trovano numerosi conventi e abbazie, a pochi passi dal castello. Il più importante di tutta Praga è il convento di Loreto, famoso in tutto il mondo per la sua splendida chiesa barocca, per il suo carillon di campane e per l’ostensorio di diamanti della sua ricchissima camera dei gioielli.

Sulla Moldava e l’isola di Kampa

Il quartiere Mala Strana offre anche la possibilità di visitare l’isola artificiale di Kampa, divisa dalla città per via del canale che un tempo alimentava i mulini ad acqua. Oggi Kampa è una delle zone più pittoresche della capitale ceca, con un bel parco panoramico che si affaccia sulla Moldava, il fiume che attraversa Praga.

Arte sull’isola e il muro di John Lennon

Kampa è anche una meta curiosa per via delle installazioni artistiche che vi si possono trovare. Si va dalle sculture di bambini in bronzo ai pinguini fluorescenti, ma il luogo più apprezzato resta sempre il muro di John Lennon, una parete da decenni decorata con dediche, frasi e disegni che ricordano la voce dei Beatles.

Una passeggiata sulla collina del Petřín

Prima di lasciare Mala Strana vale la pena dedicare un po’ di tempo ai giardini del Petřín, una delle aree verdi più belle di Praga. La si raggiunge facilmente a piedi o in funicolare e offre panorami davvero incantevoli sulla città e il castello, oltre a sentieri e panchine su cui rilassarsi.

Una vista unica dalla torre panoramica del Petřín

Nel cuore del parco del Petřín si trova anche una curiosa torre panoramica, identica alla torre Eiffel, ma in scala ridotta. Dai suoi 60 metri di altezza è possibile ammirare l’intera Praga e, nelle giornate di bel tempo, spaziare con lo sguardo sui boschi della Boemia.

Con lo sguardo tra le stelle: l’osservatorio astronomico

Gli appassionati di astronomia possono cogliere l’occasione di una visita al parco del Petřín per recarsi nell’osservatorio Štefánik, che si trova sulla collina e offre ai visitatori la possibilità di apprezzare il cielo diurno e notturno.

A piedi nel centro storico: la Casa Municipale

Dopo la città vecchia e Mala Strana resta ancora molto da vedere nel centro storico di Praga, luoghi da visitare assolutamente come la Casa Municipale, stupendo esempio di liberty nella capitale ceca. Al suo interno non solo le sale del sindaco, ma un auditorium per concerti, un bar e tanti spazi polivalenti.

Il Rodolfinum e la sua sala da concerti

Uno degli edifici storici più belli di Praga è certamente il Rodolfinum, palazzo ottocentesco ispirato alle architetture rinascimentali e sede non solo di una galleria e di importanti mostre, ma anche di una delle sale da concerti più apprezzate del mondo.

Opera e musica al Teatro Nazionale

Per chi alla musica d’orchestra preferisce l’opera invece il luogo da visitare assolutamente a Praga è il Teatro Nazionale, un vero monumento per la Repubblica Ceca, che nelle decorazioni dorate della grande sala ha saputo esprimere al meglio la rinascita della sua capitale.

Il settecentesco Teatro degli Stati

Se il Teatro Nazionale è il simbolo nella rinascita ceca, quello degli Stati è più antico ma non meno famoso. Tra i palchi più apprezzati d’Europa, l’edificio settecentesco in stile rococò è un vero tempio della rappresentazione e della musica nella capitale.

La Biblioteca e la Sala degli Specchi del Clementinum

Nel cuore di Praga, il Clementinum è il secondo complesso più grande della città dopo il castello di Mala Strana. Un convento imponente, un tempo abitato dai gesuiti e oggi sede della spettacolare Biblioteca Nazionale, dell’altrettanto sfarzosa Sala degli Specchi e di un’antichissima torre astronomica. Un capolavoro barocco tutto da ammirare.

La cattedrale di San Cirillo e Metodio, una storia di Resistenza

Merita una visita anche la cattedrale ortodossa di San Cirillo e Metodio, un edificio storico dove, durante la Seconda Guerra Mondiale, trovarono rifugio quattro partigiani cechi. La loro strenua resistenza contro i soldati nazisti, che cercavano di stanarli, è ancora testimoniata dai fori dei proiettili sulle sue pareti.

L’acustica unica della chiesa di San Giacomo

La chiesa di San Giacomo, alle spalle di Piazza della Città Vecchia, è invece conosciuta in tutto il mondo per la sua acustica perfetta e il suo maestoso organo. Qui si tengono ogni anno grandissimi concerti, ma la basilica merita una visita anche per le belle decorazioni barocche.

Piazza Venceslao, tra storia, eventi e shopping

Si chiama Piazza Venceslao, ma in realtà si tratta di un bel viale, circondato da edifici e negozi raffinati. Tra le cose da vedere a Praga è certamente una delle più importanti, non solo perché vi si può trovare il meglio dello shopping e dei locali notturni, ma anche perché fu teatro di quasi tutti i più importanti momenti storici che hanno caratterizzato la storia della Repubblica Ceca.

Nelle sale del Museo Nazionale

Su piazza Venceslao si affaccia l’imponente Museo Nazionale, uno dei simboli della rinascita ceca. Realizzato alla fine dell’Ottocento, oggi ospita collezioni storiche e documenti che raccontano la storia della nazione dalla preistoria ai giorni nostri.

Dalla città vecchia a quella nuova: la Casa Danzante

Dopo il centro storico vale la pena di esplorare anche un altro distretto di Praga, quello della Città Nuova, dove si trovano alcuni dei luoghi più interessanti. Tra tutti la Casa Danzante è uno degli edifici certamente più curiosi, con le moderne architetture che sembrano rappresentare due ballerini abbracciati.

La Casa di Faust, un tempio degli alchimisti

Le leggende su Praga sono sempre tantissime e nella Città Nuova si trova anche la Casa di Faust, edificio famoso perché, si dice, vi abitò il dottore reso celebre dall’opera di Wagner per il suo patto col diavolo. Di certo c’è solo un aspetto: nella bella palazzina effettivamente abitarono ben due importanti alchimisti: Edward Kelley e il conte Ferdinando di Solopysky.

Le antiche origini di Praga sulla collina di Vyšehrad

Le leggende vogliono che Praga sia stata fondata dalla principessa Libuše sulla collina di Vyšehrad, dove ancora oggi si trovano i resti del più antico palazzo medievale dei reali cechi. La zona, pur essendo fuori dal centro, merita una visita anche per il piacevolissimo parco panoramico, dove d’estate non è raro che si svolgano concerti e spettacoli.

Le chiese di Vyšehrad: dal romanico al neogotico

Sulla collina di Vyšehrad si possono ammirare anche due tra le chiese più suggestive di Praga. La prima è la rotonda di San Martino, piccola cappella romanica dell’XI secolo; la seconda è la cattedrale neogotica dei Santi Pietro e Paolo.

Praga dall’alto della Žižkov Television Tower

Se i parchi panoramici di Vyšehra e del Petřín non fossero sufficienti, un luogo da non perdere è la Žižkov Television Tower, la torre più alta di Praga. Una terrazza permette di ammirare l’intera città a 360 gradi da oltre duecento metri di altezza.

In bici o a piedi nei Giardini di Letná

Il luogo preferito dai praghesi che amano lo sport sono i Giardini di Letná, un parco sulla collina che si affaccia sulla Moldava. Per chi vuole andare in bici o correre sono l’ideale, ma nulla vieta di visitarli anche per un piacevole momento di relax.

Auto, treni e aerei nel Museo della Tecnica

Nell’area dei Giardini di Letná si trova anche il Museo della Tecnica, uno dei più visitati di tutta la Repubblica Ceca. Al suo interno si trova infatti una ricca collezione di aerei, treni a vapore e auto d’epoca, oltre a sale dedicate all’astronomia, alla storia della stampa e a quella della fotografia.

Per i più piccoli l’affascinante Zoo di Praga

Un altro luogo molto amato dai visitatori, soprattutto dai bambini, è lo Zoo di Praga. Si trova lontano dal centro ma merita certamente una visita visto che si è classificato tra i migliori del mondo e offre un’esperienza immersiva e coinvolgente.

In crociera sulla Moldava

Il modo migliore per raggiungere lo Zoo di Praga è certamente il battello. Il viaggio sarà un po’ più lento rispetto ai mezzi pubblici tradizionali, ma la crociera sulla Moldava offre davvero scorci unici e indimenticabili. Scesi dal traghetto una comoda funicolare conduce direttamente allo zoo.

Arte e giardini incantevoli: il castello di Troja

Nei pressi dello zoo di trova anche il castello di Troja, una delle più belle residenze barocche nei dintorni di Praga. Cose da vedere non ne mancano, a partire dagli splendidi giardini, per finire nella ricca galleria d’arte che è stata allestita nei saloni del palazzo.

Karlštejn: un castello da fiaba

Per chi ha la possibilità di lasciare Praga per una piacevole gita fuori porta, a meno di un’ora di viaggio dalla città si trova il castello di Karlštejn, un maniero da fiaba arroccato sulle colline e immerso tra i boschi della Boemia. Non esiste luogo più suggestivo nei dintorni di Praga.

Tra luoghi magici e palazzi senza tempo

Praga VedutaPer chi si chiede cosa vedere a Praga le possibilità sono veramente infinite. La città infatti conserva un patrimonio davvero prezioso, quello delle sue splendide architetture, che si sono mantenute inalterate nel tempo e offrono quindi scorci suggestivi e unici. All’interno degli antichi palazzi ci sono musei, gallerie d’arte e tantissime storie da raccontare: dalle fantasiose leggende esoteriche ai tragici eventi che hanno coinvolto il quartiere ebraico. Una città, insomma, che ha davvero tanto da offrire.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here