Chi ama il mare e la storia del Mediterraneo non può lasciarsi sfuggire l’occasione di visitare Malta.

Si tratta di una meta facile da raggiungere poiché dista solo 80 chilometri dalla Sicilia, ed è ben collegata all’Italia da voli e traghetti.

All’interno del suo piccolo territorio racchiude alcune delle spiagge più belle d’Europa, città e monumenti storici, luoghi di cultura e fascino legati al passato e ben tre siti Unesco.

I paesi e le città costruite sulle sue rive sono quanto di più caratteristico si possa trovare.

Cosa vedere a Malta dunque? Ecco 50 suggerimenti per andare alla scoperta di questa isola antica e meravigliosa.

La Valletta, piccola e pittoresca capitale dell’isola

Malta La Valletta
La Valletta: una veduta della capitale maltese

La capitale di Malta è La Valletta, città risalente al Cinquecento che per il suo fascino è stata riconosciuta patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. È una località davvero pittoresca e assolutamente il primo posto da visitare a Malta. Nella città infatti ci si può muovere a piedi con facilità, inerpicandosi tra le strette viuzze e ammirando gli antichi ed eleganti palazzi da cui sporgono le caratteristiche balconate in legno e vetro.

Un panorama mozzafiato: Upper Barrakka Gardens

Malta La Valletta Upper Barakka Gardens
L’Upper Barrakka Gardens, punto panoramico della città

Il punto più alto e panoramico di La Valletta sono gli Upper Barrakka Gardens, grandi giardini che offrono una vista incredibile sulle vicine cittadine di Senglea, Vittoriosa e Cospicua. Alle 16 i cannoni della batteria sui suoi bastioni sparano per salutare l’ingresso delle navi nel porto.

Un crocevia nel Mediterraneo: il Porto Grande

Malta La Valletta Porto Grande
Il Porto Grande di La Valletta, per secoli uno dei più importanti scali del Mediterraneo

Il Porto Grande è un’altra delle cose da vedere a Malta. Dai giardini infatti si può ammirare sia la sua ampiezza che le antiche fortificazioni che proteggevano l’isola: per secoli uno dei più importanti scali del Mediterraneo.

La Concattedrale di San Giovanni, capolavoro del Barocco

Malta La Valletta Concattedrale di San Giovanni
La Concattedrale di San Giovanni, capolavoro barocco a La Valletta

Cosa vedere a Malta e a La Valletta, piccola città ricca di storia e luoghi di interesse? Certamente la Concattedrale di San Giovanni. La facciata austera cela al suo interno uno scrigno dorato di decorazioni barocche, affreschi e mosaici. Un vero capolavoro e una gioia per gli occhi.

Malta e Caravaggio: la Decollazione di San Giovanni

Malta La Valletta Caravaggio decollazione San Giovanni Battista
La “Decollazione di San Giovanni Battista”, tra le tele più belle e più grandi realizzate da Caravaggio

La concattedrale maltese accoglie al proprio interno anche una rarità per gli amanti dell’arte. Si tratta della “Decollazione di San Giovanni Battista”, tra le tele più belle e più grandi realizzate da Caravaggio, e soprattutto l’unica che il pittore volle firmare.

Quando i Cavalieri dominavano Malta: il Palazzo del Gran Maestro

Malta La Valletta Palazzo del Gran Maestro
Il cinquecentesco Palazzo del Gran Maestro testimonia gli antichi fasti dei Cavalieri Ospitalieri

Per secoli i Cavalieri Ospitalieri furono i signori di Malta: cosa vedere dunque se non il grande palazzo fatto costruire nel Cinquecento dal loro gran maestro, Pietro del Monte? L’antico edificio è uno dei più importanti di La Valletta, e nelle sue ricche sale si riuniva persino il Parlamento dell’isola.

Il sapere custodito nella Malta National Library

Malta La Valletta National Library
La facciata della National Library, storica biblioteca universitaria accessibile anche ai turisti

Altro punto di interesse in città è la National Library. La storica biblioteca universitaria ha alcuni ambienti che sono accessibili ai turisti, non solo ai ricercatori, ed è sicuramente uno dei posti da visitare a Malta se si è amanti della cultura.

Un viaggio nell’arte maltese e italiana: il Museo Nazionale

Malta Museo Nazionale di Belle Arti
Il Museo Nazionale di Belle Arti: al suo interno anche collezioni di grandi maestri italiani

Altra tappa consigliatissima a La Valletta è il Museo Nazionale di Belle Arti, un bellissimo edificio settecentesco che custodisce ricche collezioni di pittori e scultori maltesi, ma soprattutto di grandi maestri italiani che vissero o lavorarono sull’isola.

La Sacra Infermeria, un ospedale aperto a tutti

Malta Sacra Infermeria
Il cinquecentesco ospedale della Sacra Infermeria, legato alla storia dei Cavalieri di Malta

La Valletta pullula di luoghi legati dalla storia dei Cavalieri di Malta, posti da visitare come la Sacra Infermeria, realizzata nel Cinquecento, tra i primi ospedali d’Europa in cui potevano accedere alle cure, senza discriminazioni, uomini e donne, cattolici e non. Una vera eccezione per l’epoca.

Un’esperienza unica nella Casa Rocca Piccola

Malta Casa Rocca Piccola
Casa Rocca Piccola, residenza nobiliare ancora abitata dai suoi aristocratici proprietari

Tra le curiosità che si possono vedere a La Valletta c’è anche Casa Rocca Piccola, che permette di vivere un’esperienza davvero interessante. Si tratta di una residenza nobiliare che, a differenza di molte dimore-museo, è tuttora abitata. Il percorso di visita con gli aristocratici padroni di casa è coinvolgente e affascinante.

Architettura in movimento: il teatro di Renzo Piano

Malta La Valletta Teatro Renzo Piano
Il Teatro dell’Opera all’aperto progettato dall’architetto italiano Renzo Piano sui resti dell’ottocentesca Opera House

Valletta accoglie anche una delle opere più ingegnose realizzate dall’architetto italiano Renzo Piano, il Teatro dell’Opera all’aperto. Sorge sui resti dell’ottocentesca Opera House, bombardata e distrutta quasi interamente nel 1942, ed è un ampio spazio flessibile e sospeso, pensato per non cancellare quanto resta del precedente teatro.

Sull’acqua con la caratteristica “dghajsa”

Malta Dghajsa
La “dghajsa”, caratteristica imbarcazione utilizzata dai pescatori dell’isola

Il Porto Grande è uno dei più antichi d’Europa. Per scoprirlo non c’è niente di meglio che farsi accompagnare dai pescatori sulla loro “dghajsa”, l’imbarcazione più caratteristica di Malta. Cose da vedere ce ne sono in abbondanza, e il panorama di La Valletta dalle acque del porto è assolutamente imperdibile.

Un bastione per difendere la città: Forte Sant’Elmo

13 Malta La Valletta Forte Sant’Elmo
Dedicato al patrono dei marinai, il forte di Malta oggi ospita il National War Museum, dedicato alla Seconda Guerra Mondiale

Dedicato a Sant’Elmo, patrono dei marinai, il forte di Malta è sicuramente l’elemento che più colpisce durante la visita del porto. I suoi bastioni difesero la città per secoli e oggi ospitano il National War Museum, una collezione dedicata ai reperti della Seconda Guerra Mondiale.

In ricordo di tutti i caduti: Siege Bell Memorial

Malta La Valletta Siege Bell Memorial
La Siege Bell Memorial, monumento ai caduti realizzato in uno dei punti panoramici più belli di La Valletta

Dal porto si può ammirare anche la Siege Bell Memorial, un monumento ai caduti realizzato nel punto in cui, durante la Seconda Guerra Mondiale, venivano suonate le campane che annunciavano l’arrivo dei bombardamenti. È anche uno dei punti panoramici più belli di La Valletta.

Cosa vedere a Malta? Dopo La Valletta ecco le “Tre Città”

Dalla capitale La Valletta si possono ammirare le Tre Città: Vittoriosa, Senglea e Cospicua. Sono antichi villaggi di pescatori che i Cavalieri di San Giovanni fecero prosperare e crescere, trasformandoli in tre belle città fortificate che vale la pena raggiungere e visitare.

Birgu, o Vittoriosa, la più ricca e vivace

Malta Vittoriosa
Vittoriosa: fu capitale di Malta col nome di Birgu, poi ribattezzata dopo aver respinto l’assedio degli ottomani

Delle Tre Città, Vittoriosa è quella più ricca di storia. Fu capitale di Malta col nome di Birgu e fu ribattezzata dopo aver respinto l’assedio degli ottomani. È anche la città più legata alla presenza dei Cavalieri, e la più vivace, con tanti eventi e manifestazioni. Chi la visita in ottobre può assistere alla tradizionale accensione di migliaia di candele, che con la loro luce soffusa trasformano le sue vie in uno spettacolo indimenticabile.

Una vista meravigliosa dal forte di Senglea

Malta Senglea
Senglea, meta da non perdere per la bellezza del suo caratteristico centro storico

Anche la cittadina di Senglea è uno dei luoghi da visitare a Malta. Le sue caratteristiche viuzze, i saliscendi tra i palazzi con i loro tipici terrazzi, portano alla guardiola del Forte di San Michele, antica torre di avvistamento, da cui si gode di una vista a 360 gradi sull’intera area del porto.

Il cuore del porto: Cospicua

Malta Cospicua
Cospicua, cuore del Porto Grande e centro dei traffici commerciali di Malta

Cospicua è esattamente al centro delle Tre Città, e le unisce con le sue fortificazioni. Oltre a condividere il fascino di Senglea e Vittoriosa, è il cuore del Porto Grande, centro dei traffici commerciali di Malta e degli interessi dei Cavalieri fin dal Settecento.

Alla scoperta delle tradizioni di Marsaxlokk

20 Malta Marsaxlokk
Alla scoperta delle tradizioni maltesi nel piccolo villaggio di Marsaxlokk, o Marsa Scirocco

La Valletta è solo il punto di partenza per una visita a Malta. Luoghi di interesse come il piccolo villaggio di Marsaxlokk, o Marsa Scirocco, permettono di proseguire il viaggio alla scoperta delle tradizioni più caratteristiche di questa meravigliosa e antica isola.

La cucina tipica e il mercato ittico della domenica

Marsaxlokk è famosa innanzitutto per la pesca, attività prevalente dei suoi abitanti. Qui ogni domenica un ricco mercato ittico permette di acquistare ogni tipo di pesce, mentre locali e ristoranti in paese offrono l’occasione di gustare i piatti a base di pesce più buoni della cucina maltese.

I luzzi, antiche barche fenice divenute pescherecci

Non si sa molto sull’origine di queste imbarcazioni, che si possono osservare nel porto di Marsaxlokk, ma di certo il passato fenicio di Malta ha lasciato su di esse un segno. Questi variopinti pescherecci mostrano tutti il medesimo schema di colori (azzurro, giallo, rosso e verde) e i caratteristici “Occhi di Osiride” sulla prua, retaggio delle antiche civiltà che dimorarono sull’isola.

Snorkeling nella bellissima Piscina di San Pietro

Cosa vedere a Malta se si ama il mare e ci si trova a Marsaxlokk? La risposta è certamente la bellissima piscina naturale di San Pietro. Non è così semplice da raggiungere ma è certamente tra le più belle, sia perché poco affollata, sia perché le sue acque, protette dalle rocce della costa, assumono un incantevole colore blu-verde. È il paradiso di chi ama lo snorkeling.

Da Marsaxlokk a Zurrico: da non perdere la Grotta Azzurra

Non lontano da Marsaxlokk si può visitare la vicina Zurrico, famosa per la sua Grotta Azzurra. Si tratta di uno dei più bei luoghi da visitare a Malta. Il giro sulle tradizionali barche da pesca permette di attraversare dall’interno la gigantesca cavità rocciosa, apprezzandone i colori e i riflessi di luce sull’acqua.

Medina: la magica “città del silenzio”.

Fu la prima capitale di Malta e oggi è uno dei luoghi più caratteristici che si possano visitare. Medina è esattamente al centro dell’isola: una piccola cittadina arroccata sulla sommità di una collina e circondata da bastioni. Dalle mura la vista spazia in ogni direzione fino al mare e la sera, quando la città si svuota, un’atmosfera magica si impadronisce delle sue vie. Non a caso è anche chiamata la “città del silenzio”.

Le volte barocche della Cattedrale di San Paolo

La cupola della Cattedrale di San Paolo è l’elemento più caratteristico delle architetture di Medina e la bellissima chiesa, seconda solo alla concattedrale di La Valletta, all’interno è interamente decorata in stile barocco, con i celebri affreschi di Mattia Preti.

I fasti della nobiltà: Palazzo Falson

Palazzo Falson, a Medina, è sicuramente uno dei più interessanti luoghi da visitare a Malta. Si tratta di una casa-museo realizzata all’interno di una dimora nobiliare del Quattrocento, con ricche sale al piano nobile e un pittoresco cortile interno.

Storia e archeologia nell’affascinante Rabat

Rabat non è lontana da Medina ed è altrettanto importante dal punto di vista storico. Lì sorgeva, nell’antichità, la città romana di Melita, e ancora oggi si possono osservare i resti della villa e delle catacombe di epoca classica, assieme alla Grotta di San Paolo, luogo dove, si dice, soggiornò l’evangelista.

Medina e Rabat a bordo del Melita Train

Per chi ha poco tempo a disposizione una bella opportunità è quella di visitare le aree archeologiche di Medina e Rabat a bordo del Melita Train, un trenino che permette di attraversare velocemente tutte i principali luoghi di interesse dell’antica area romana.

Un viaggio nel tempo di cinquemila anni, l’Ipogeo di Hal Saflieni

Da Medina è anche possibile accedere all’Ipogeo di Hal Saflieni, un complesso sotterraneo di più di 5mila anni fa, oggi patrimonio dell’Unesco. Si tratta di un’esperienza unica, un luogo da non lasciarsi sfuggire se si vuole visitare Malta

Tra terra e mare, le spettacolari Scogliere di Dingli

Alte 220 metri e a picco sul mare, le Scogliere di Dingli si trovano a circa 13 chilometri da La Valletta e sono uno dei luoghi più affascinanti di Malta. I sentieri permettono di percorrere un incantevole itinerario panoramico mentre le vicine pareti rocciose sono molto frequentate da chi pratica l’arrampicata.

Per chi ama la spiaggia: la sabbia dorata di Golden Bay

Malta non offre solo interessanti luoghi di storia e cultura, ma anche località incantevoli per chi ama la vita in spiaggia. Sull’isola principale dell’arcipelago Golden Bay è certamente la più famosa, con la sua sabbia dorata e il fondale poco profondo, adatto anche ai bambini.

Ghajn Tuffieha, per chi cerca mare e tranquillità

Meno frequentata, ma molto simile alla più famosa sorella, Ghajn Tuffieha è una spiaggia non lontana da Golden Bay. Per raggiungerla bisogna percorrere una lunga scalinata ma la sabbia finissima e la tranquillità della zona ripagano ogni fatica.

Buona tavola e vita notturna: San Giuliano

Anche gli amanti della vita notturna e dei locali non resteranno a bocca asciutta: basterà recarsi alla cittadina di San Giuliano, non lontana da La Valletta e meta prescelta dai giovani che desiderano passare la serata o da chi cerca locali e ristoranti alla moda.

La Fenkata di coniglio, per la gioia dei palati

Prima di abbandonare Malta e visitare le splendide isole che la circondano vale la pena recarsi almeno una volta a Mgarr, piccola cittadina celebre per i ristoranti dove si serve la Fenkata, tradizionale pasto maltese a base di spaghetti al sugo di coniglio e coniglio arrosto con le noci.

Da Malta alla bellissima isola di Gozo

Se Malta affascina per la sua storie e le testimonianze del passato, l’isola di Gozo, poco lontana, è il luogo prediletto per chi vuole immergersi nella natura e negli scorci più belli dei paesaggi maltesi. Gozo si raggiunge facilmente in traghetto, mentre un battello panoramico permette di vedere velocemente dal mare tutti i luoghi di interesse più importanti sulla costa.

Il paradiso delle immersioni

Gozo è, innanzitutto, la meta prediletta per chi ama le immersioni subacquee. L’isola ospita scuole qualificate che possono accompagnare sia i turisti più esperti che i principianti alla scoperta dei fondali più belli di tutta Malta.

Gozo all’aria aperta: in bici o a piedi sull’isola

La peculiarità di Gozo è proprio la tranquillità che la contraddistingue, coi suoi piccoli villaggi, le colline, le scogliere. Inutile dire che per chi ama la vita all’aria aperta è di certo uno dei posti da visitare a Malta. A Gozo si possono trovare sentieri da percorrere a piedi o in mountain bike, ed è possibile dedicarsi al canottaggio e all’arrampicata.

Dwejra, il Mare Interno e il Blue Hole

La costa di Dweira è tra le più interessanti di Gozo, per via delle formazioni rocciose che la caratterizzano. Il luogo più curioso è certamente il Mare Interno, un lago di acqua salata collegato al mare da un passaggio sotterraneo, risultato del crollo, in tempi remoti, della grotta che vi si affacciava. Il vicino Blue Hole, una cavità scavata dal mare e dal tempo, è un’altra meta ambita per chi ama le immersioni subacquee.

Vento e mare danno forma alla roccia: la Finestra Blu

La Finestra Blu è uno dei simboli di Gozo e forse uno degli elementi più famosi della costa di Dweira. Si tratta di un arco di roccia, piatto in cima, che si protende sul mare, meta prediletta da molti appassionati di fotografia.

La Baia di Ramla: la spiaggia più bella di Malta

Da molti considerata la più bella spiaggia maltese, la Baia di Ramla colpisce certamente il visitatore non solo per il suo mare splendido, ma anche per la sua finissima sabbia rossa. Intorno a essa aleggia il fascino primitivo di un’isola ancora in larga parte incontaminata.

La spiaggia di San Blas, per chi ama avventura… o tranquillità

La bellezza della Baia di Ramla attrae, come è facile immaginare, numerosi turisti, per cui chi ama spiagge meno frequentate può raggiungere quella vicina di San Blas, anch’essa caratterizzata da finissima sabbia color arancio. La strada è abbastanza impervia ma la fatica è ripagata dal meraviglioso paesaggio e dalla tranquillità che vi si può trovare.

La Grotta di Calipso, un viaggio nel mito di Ulisse

Non lontano dalla baia di Ramla la Grotta di Calipso è certamente una delle mete più gettonate. Non solo si può visitare la caverna che, vuole la leggenda, ospitò Ulisse durante il suo viaggio di ritorno ad Itaca, ma anche ammirare il Mediterraneo da una delle più suggestive terrazze panoramiche dell’arcipelago maltese.

Il sale marino raccolto come nell’antichità

A Gozo, vicino alla Grotta di Calipso, si possono anche vedere le antiche saline dove, nei mesi di giugno e agosto, viene ancora raccolto il sale come si faceva nell’antichità. Chi lo desidera può anche fermarsi e comprare un sacchetto di sale al costo di un euro.

Il fascino senza tempo dei Templi di Ggantija

Ci sono sette resti megalitici nel territorio di Malta, tutti iscritti al Patrimonio dell’Umanità Unesco, ma quelli di Ggantija a Gozo sono certamente i più famosi. Hanno circa 5mila anni e sono le più antiche strutture del genere al mondo, e le più grandi dell’isola. Chi ama la storia e l’archeologia non può non visitarle.

Victoria e i suoi tradizionali merletti

La cittadina più importante di Gozo è Victoria, situata al centro dell’isola. Qui tra le caratteristiche vie del borgo è possibile incontrare molte signore del posto intente a realizzare i tradizionali merletti a tombolo. Un’occasione interessante per familiarizzare con i maltesi e acquistare un gradevole souvenir fatto a mano.

Il panorama dai bastioni della Cittadella

Victoria non è solo un luogo caratteristico, ma in passato era la città dove gli abitanti si riparavano in caso di attacco dal mare. I bastioni della sua cittadella restano a memoria di questa sua funzione e oggi sono uno dei più interessanti punti panoramici di Gozo.

La piccola e suggestiva Comino

Tra Malta e Gozo la piccola isola di Comino è certamente un’altra meta da visitare per chi ama il mare. Come Gozo si raggiunge facilmente in traghetto e ospita alcune delle spiagge più belle dell’arcipelago maltese.

Unica e meravigliosa: La Laguna Blu

La più famosa attrazione di Comino è la Laguna Blu, il canale che unisce l’isola alla piccola e vicina Cominotto. Qui le acque sono di un blu intenso, un luogo unico nel Mediterraneo. L’ideale è visitare la baia al mattino presto, quando è meno affollata ed è più facile apprezzarne i meravigliosi fondali.

Per i più piccoli e le famiglie: Popeye Village

Malta offre anche alcune interessanti opportunità per chi soggiorna sull’isola con i propri bambini. Il Popeye Village ad esempio è un parco tematico realizzato sul set del film “Popeye-Braccio di Ferro”, realizzato da Walt Disney e Paramount. Il villaggio, con le sue casette, è aperto al pubblico e offre intrattenimenti dedicati proprio ai più piccoli.

L’Acquario Nazionale: il mare visto dal profondo

Infine, se il tempo a disposizione lo permette, merita una visita anche l’Acquario Nazionale, che ospita un centinaio di varietà diverse di pesci ed è perfetto per permettere, soprattutto ai bambini, di ammirare i fondali sottomarini, sapientemente ricostruiti nelle differenti vasche.

Terra di storia, cultura e paesaggi mozzafiato

Malta La Valletta
Una veduta di La Valletta, capitale maltese

Questo breve viaggio tra le principali bellezze dell’isola non offre che una sola conclusione: Malta è una meta turistica davvero perfetta per tutti. È ricca di storia ed arte, di siti archeologici e di cultura, di spiagge per chi ama il mare e di sentieri per chi apprezza la vita all’aria aperta, di piatti tipici per chi vuole immergersi nelle tradizioni e di locali per chi di una vacanza apprezza anche la vita notturna e il divertimento. Questo crocevia del Mediterraneo è un luogo di immenso fascino, facile da raggiungere e veloce da visitare, anche in pochi giorni. Cosa vedere a Malta? Ogni angolo di essa, perché questa piccola isola lo merita certamente.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here