Cosa vedere a Lucca?

Le risposte sono davvero molte visto che la città toscana è uno dei luoghi più suggestivi della penisola.

Antica e indipendente fino all’Unità d’Italia, Lucca è ancora circondata dalle possenti mura cinquecentesche, che delimitano in maniera netta il centro storico e gli conferiscono un fascino unico.

Tra i bastioni una città senza eguali attende il visitatore, con luoghi d’arte, antichi palazzi e chiese che lasciano senza fiato.

Alla scoperta del centro: Piazza San Martino

Lucca Piazza San MartinoIl centro storico è certamente il luogo più suggestivo di Lucca. Cose da vedere se ne trovano in ogni via e piazza, tra antichi palazzi e scorci suggestivi come quello di Piazza San Martino, dominata dalle belle architetture del duomo.

Il duomo e la sua facciata asimmetrica

Lucca Duomo San MartinoLa cattedrale di San Martino è una delle chiese più importanti e tra i primi posti da visitare a Lucca. Realizzata secondo le linee del romanico lucchese, ma ispirata anche al duomo di Pisa, la facciata della chiesa ha una particolarità unica tra le chiese medievali: è asimmetrica.

Il mistero del labirinto di Lucca

Lucca LabirintoL’asimmetria è una vera rarità nelle architetture cristiane, perché la perfezione simboleggiava il divino ed era ricercata pressoché sempre nella realizzazione di una chiesa. Nel duomo di Lucca uno dei tre archi della facciata è invece più stretto e, non a caso, vicino a esso, è scolpito un labirinto, un simbolo misterioso e ricco di significati, ma anche una delle curiosità più interessanti da vedere in città.

La devozione per il Volto Santo

Lucca Volto SantoTra i simboli di Lucca il Volto Santo è uno dei più conosciuti, oggetto di venerazione sin dal Medioevo. Si tratta di un bellissimo crocifisso romanico, ispirato forse all’arte siriaca, che la leggenda vuole scolpito a perfetta riproduzione del volto di Gesù.

Piazza Antelminelli e la fontana di Lorenzo Nottolini

Lucca Piazza AntelminelliAccanto al duomo di San Martino si trova Piazza Antelminelli, risalente al Trecento, ma oggi abbellita perlopiù dalle architetture rinascimentali dei palazzi cinquecenteschi e dalla bella fontana neoclassica realizzata da Lorenzo Nottolini.

Reperti e opere d’arte al Museo della Cattedrale

Lucca Museo CattedraleIn Piazza Antelminelli si trova anche il Museo della Cattedrale, il miglior posto da visitare a Lucca se si vogliono comprendere a fondo i misteri e la storia del duomo di San Martino. L’evoluzione dell’edificio è raccontata attraverso reperti archeologici, opere d’arte e testimonianze della devozione per il Volto Santo.

Le belle architetture di Palazzo Micheletti

Lucca Palazzo MichelettiAnche le forme armoniose di Palazzo Micheletti sono uno dei tratti caratteristici di piazza Antelminelli. L’edificio cinquecentesco, opera del celebre Bartolomeo Ammannati, era la dimora di una facoltosa famiglia di mercanti originari della città.

La basilica di San Giovanni, straordinario sito archeologico

08 Lucca Chiesa San Giovanni.jpgA poca distanza dalla cattedrale si trova la basilica di San Giovanni, uno dei più interessanti luoghi da visitare a Lucca. La chiesa infatti, primo duomo della città, è in realtà uno straordinario sito archeologico articolato su cinque livelli che attraversano mille anni di storia: dalle terme romane ai luoghi di culto paleocristiano, fino alla struttura visibile ancora oggi.

Piazza San Giusto e la sua chiesa

Lucca Chiesa San GiustoPiazza San Giusto si trova non lontano dalla chiesa di San Giovanni e, con Palazzo Gigli e la chiesa dedicata al santo, è certamente tra i luoghi più interessanti di Lucca. La basilica, con i marmi di due colori che ne abbelliscono la facciata, è adornata da un portale scolpito di pregevolissima fattura.

Piazza Napoleone e i suoi eventi

Lucca Piazza NapoleoneCosa vedere a Lucca dopo il duomo e la chiesa di San Giovanni? Proseguendo nel centro si incontra subito Piazza Napoleone, un grande spazio aperto di fronte al Palazzo Ducale. Fu realizzata nell’Ottocento per celebrare il dominio dell’imperatore francese e oggi ospita i principali festival cittadini.

Le star della musica al Summer Festival

Lucca Summer FestivalL’evento più importante che si svolge in Piazza Napoleone è il “Summer Festival”. Chi decide di visitare Lucca a luglio troverà un ricchissimo calendario di concerti con vere e proprie stelle internazionali. Su palco si sono alternati infatti artisti come Elton John, Bob Dylan, Robbie Williams, Stevie Wonder e Bryan Adams, solo per citarne alcuni.

Tra giochi e fumetti: “Lucca Comics”

Lucca ComicsParte da Piazza Napoleone, ma tocca buona parte del centro, anche Lucca Comics, la più importante fiera d’Europa dedicata ai fumetti e ai giochi da tavolo, seconda nel mondo solo al “Comiket” di Tokio. Chi visita la città a fine ottobre sappia che la troverà invasa da coloratissimi stand e da migliaia di appassionati.

Otto secoli di storia al Palazzo Ducale

Luca Palazzo DucaleA dominare Piazza Napoleone c’è il Palazzo Ducale, bellissimo edificio di fine Cinquecento realizzato dove un tempo si trovava la Fortezza Augusta di Lucca. Cosa vedere al suo interno? Sicuramente i saloni monumentali, ma anche le numerose mostre che ospita periodicamente.

Tra i cimeli del Museo del Risorgimento

Lucca Museo RisorgimentoIn alcune delle sale del Palazzo Ducale si trova oggi il Museo del Risorgimento, una ricca collezione di cimeli dedicati alle Guerre d’Indipendenza e all’Unità d’Italia. Tra gli oggetti che vi si possono trovare armi, uniformi e documenti dell’epoca mazziniana e garibaldina.

Opera e musica al Teatro del Giglio

Lucca Teatro del GiglioA pochi massi da Piazza Napoleone l’ottocentesco Teatro del Giglio, con il suo ricco calendario, è il luogo perfetto per chi, visitando Lucca, vuole regalarsi una serata elegante e ammirare uno spettacolo d’opera o un concerto di musica sinfonica.

Il festival permanente “Puccini e la sua Lucca”

Puccini e la sua LuccaGli amanti della musica possono anche prenotare uno dei numerosi eventi che si svolgono nelle più suggestive location cittadine grazie a “Puccini e la sua Lucca”, un festival permanente che tutto l’anno propone concerti per onorare Giacomo Puccini nella sua città natale.

Piazza San Michele, cuore di Lucca

Lucca Piazza San MicheleTra le cose da Vedere a Lucca c’è certamente anche Piazza San Michele, poco lontana da Piazza Napoleone e tra le più suggestive di tutta la città, con la sua chiesa e i palazzi medievali. Un tempo era sede del foro romano e oggi è il principale luogo di ritrovo dei lucchesi.

Le logge bianche della chiesa di San Michele

Lucca Chiesa San Michele LoggeL’edificio più bello di tutta Piazza San Michele è la sua chiesa. La figura dell’arcangelo è rappresentata da una statua che domina la facciata, scandita da logge e archetti che riprendono lo stile del duomo di Pisa, e che rappresentano un tratto caratteristico anche del romanico lucchese.

Il potere civile fino al Rinascimento: Palazzo Pretorio

Lucca Palazzo PretorioL’altro importantissimo edificio di piazza San Michele è il Palazzo Pretorio, sede nel Medioevo del podestà e del potere civile, e successivamente ufficio comunale in epoca rinascimentale. Con i suoi archi e l’orologio è tra i più begli edifici del XV secolo in tutta la città.

A piedi lungo Via Fillungo

Lucca Via FillungoA pochi passi da Piazza San Michele si raggiunge Via Fillungo, una tortuosa via che attraversa la città intera tra gli antichi palazzi. Sin dal Medioevo era la via più importante di tutta Lucca e ancora oggi il suo aspetto caratteristico, le botteghe e i negozietti la rendono una passeggiata unica e piacevole.

La Torre delle Ore, la più alta della città

Lucca Torre delle OreLa Torre delle Ore, in via Fillungo, è uno dei simboli di Lucca. Luoghi di interesse ce ne sono tantissimi ma la torre è qualcosa di davvero unico, la più alta della città, che un tempo ne contava più di cento, e la più misteriosa visto che è legata alla leggenda di Lucida Mansi, nobildonna che, si racconta, promise l’anima al diavolo pur di rimanere giovane e bella.

San Cristoforo: da chiesa a memoriale

In via Fillungo si trova anche la chiesa di San Cristoforo, un bellissimo esempio dell’architettura pisana a Lucca, ma anche un luogo della memoria. Nel 1940 infatti la chiesa è stata spogliata di intonaci e altari barocchi, e sulle sue pareti sono stati incisi i nomi dei soldati lucchesi caduti in guerra.

Cosa vedere a Lucca? Si procede su Piazza dell’Anfiteatro

Lucca Piazza AnfiteatroTra le più curiose cose da vedere a Lucca c’è sicuramente piazza dell’Anfiteatro, raggiungibile percorrendo tutta via Fillungo. L’aspetto ottocentesco di questo spazio così suggestivo ha infatti messo in risalto la forma di quello che un tempo era l’anfiteatro romano, poi trasformato nel Medioevo in una vera propria piazza e oggi cuore del mercato e degli aperitivi lucchesi.

L’antica chiesa di San Frediano e il suo mosaico

A pochi passi da piazza dell’Anfiteatro e via Fillungo si trova anche l’antica chiesa di San Frediano, fondata dal santo stesso, che fu vescovo della città. La particolarità di questa suggestiva basilica è il mosaico della facciata, una caratteristica molto rara nel romanico e quasi unica in Toscana.

Tra i chiostri del Real Collegio

Accanto alla basilica di San Frediano si trova il suggestivo Real Collegio, antico convento agostiniano che nel XVI secolo ospitava di un’importante scuola teologica. Successivamente divenne sede prima dell’Accademia Lucchese di Scienze, Lettere e Arti, poi dell’Università.

Il giardino pensile della Torre Guinigi

Lucca Torre GuinigiUn altro luogo davvero imperdibile nel centro di Lucca è la Torre Guinigi, bellissimo esempio di casa-torre medievale e unica per il suggestivo giardino pensile che ne orna la sommità. La terrazza, che offre un panorama stupendo sulla città, è infatti adornata da cinque lecci secolari.

Palazzo Pfanner e il suo giardino

Cosa vedere a Lucca, nel centro storico, dopo le sue piazze e i monumenti più importanti? La città è piena di antichi palazzi e luoghi di immenso fascino, come Palazzo Pfanner, con il suo giardino all’italiana attribuito a Filippo Juvarra, l’imponente scalone monumentale e gli eleganti saloni.

La “pietra del diavolo” di Palazzo Bernardini

Palazzo Bernardini, bellissima dimora cinquecentesca nel centro di Lucca, è oggetto di una leggenda curiosa. Lo stipite di una delle finestre fu più volte posizionato, ma continuò ogni volta a staccarsi dalla parete. Si narra che sia opera del Diavolo, che convinse il potente Martino Bernardini a erigere il suo palazzo abbattendo un’immagine della Madonna che lì si trovava.

Elisa Bonaparte e i giardini di Villa Bottini

Nel cuore di Lucca si può ammirare una delle dimore nobiliari più belle della città: Villa Bottini. Realizzata nel Cinquecento, fu abitata anche da Elisa Bonaparte, sorella di Napoleone, e il fascino elegante dei suoi giardini lascia a bocca aperta.

La domus romana del “Fanciullo sul delfino”

Un’esperienza interessante da fare a Lucca è quella di visitare la “Casa del fanciullo sul delfino”, sito archeologico che mostra una domus romana del I secolo. Un luogo di grande fascino dove spesso vengono organizzate anche cene e degustazioni, per un matrimonio tra storia e sapori del territorio.

Lucca e i suoi musei: Palazzo Mansi

Anche i musei non mancano a Lucca, posti da visitare di immenso fascino e ricchi di arte e tesori. Il più importante è certamente quello di Palazzo Mansi, che ospita la Pinacoteca Nazionale e, al piano nobile, gli allestimenti delle antiche e sfarzose sale, arredate con i mobili originali.

Tra le opere d’arte di Villa Guinigi

Anche Villa Guinigi, col suo museo nazionale, merita una visita. Vi sono esposte le opere d’arte e le tele più belle dei grandi maestri che lavorarono a Lucca, una collezione di inestimabile valore che ripercorre l’intera storia della città.

Il Lu.C.C.A., un centro per l’arte contemporanea

Gli appassionati di arte contemporanea non possono lasciarsi sfuggire le mostre del Lu.C.C.A. (Lucca Center of Contemporary Art), un museo allestito nell’affascinante cornice di Palazzo Bocella e che ospita periodicamente esposizioni dedicate ai più grandi artisti internazionali.

Il Museo della Liberazione, in onore della Resistenza

Merita una visita anche il Museo Storico della Liberazione, un’esposizione allestita nelle sale di Palazzo Guinigi che racconta gli anni della Seconda Guerra Mondiale attraverso uno degli aspetti più importanti che hanno caratterizzato il territorio lucchese: la lotta partigiana.

Il Puccini Museum, casa natale del compositore

Scoprire Lucca seguendo le orme di Giacomo Puccini è certamente un’esperienza intensa. Ecco perché vale la pena di visitare la casa natale del compositore, dove è stato allestito un museo che raccoglie cimeli, oggetti a lui appartenuti e il pianoforte che utilizzò mentre scriveva la Turandot.

La crudeltà dell’uomo al Museo della Tortura

Tra i musei più insoliti di Lucca c’è quello dedicato alle torture. Antichi strumenti, usati dal Medioevo fino al XVIII secolo, parlano da soli, e raccontano la storia delle più grandi crudeltà inflitte dall’uomo ai suoi stessi simili. Una mostra per riflettere e non dimenticare.

Il Museo della Zecca di Lucca, la più antica d’Europa

Non tutti sanno che la zecca di Lucca è la più antica d’Europa, attiva dal 650 al 1843. Dodici secoli di storia sono raccontati nel Museo della Zecca, allestito lungo le mura nella Casermetta di San Donato. Vi si possono ammirare gli antichi macchinari e le monete più preziose che coniava.

Un parco urbano lungo le mura cinquecentesche

Lucca MuraEsplorato tutto il centro di Lucca, è ora di visitare le antiche mura cinquecentesche, strutture di grande valore storico e monumentale che rendono unica e caratteristica la città. Undici bastioni del Cinquecento e dodici cortine difendevano un tempo Lucca, e oggi, ancora perfettamente conservate, possono essere percorse seguendo il parco urbano che le circonda.

Tre porte monumentali per accedere alla città

Le fortificazioni cittadine si aprono su tre porte monumentali, i punti più delicati di tutto il sistema difensivo, ma anche il luogo dove nel Cinquecento venivano riscosse le tasse doganali. Porta San Pietro, Santa Maria e San Donato sono testimonianze importantissime della storia di Lucca.

Le piante più rare nell’Orto Botanico

Lungo le mura si trova anche uno dei luoghi più belli di Lucca, l’Orto Botanico, allestito nell’Ottocento sul bastione sud orientale della città. Le antiche fortificazioni diventano un grande parco dove passeggiare nel verde ammirando le varietà più rare provenienti da tutto il mondo.

Da Lucca alla scoperta della Garfagnana

Lucca può essere l’occasione per visitare una delle valli più affascinanti della Toscana: la Garfagnana. Si tratta di un territorio unico, un’isola verde poco lontana da centri come Pisa, Firenze e Lucca, con i suoi caratteristici paesini, castelli e pievi, e soprattutto i grandi boschi di castagno, che rendono unici i suoi paesaggi.

La leggenda del Ponte del Diavolo

Tra i luoghi più curiosi della Garfagnana c’è il Ponte della Maddalena, a Borgo Mozzano, poco lontano da Lucca. L’antica costruzione medievale è legata a una leggenda secondo cui fu ultimato dal diavolo, che in cambio chiese l’anima del primo che l’avesse attraversato. Il parroco e il capocantiere trovarono però uno stratagemma per ingannare il demonio, facendo passare per primo un cane.

Il suggestivo borgo di Castelnuovo di Garfagnana

Visitare la Garfagnana senza fare una passeggiata nel suggestivo borgo di Castelnuovo sarebbe certamente un errore. Il paese è tra i più belli di tutto il territorio, dominato dalla possente rocca che ospitò Ludovico Ariosto. Da vedere anche la fortezza di Mont’Alfonso e il convento di San Giuseppe, che, si dice, ispirò Manzoni nell’invenzione del personaggio di frate Cristoforo nei Promessi Sposi.

I tre percorsi del Parco Fluviale del Serchio

Chi vuole godere dei paesaggi che circondano Lucca senza necessariamente addentrarsi in Garfagnana può invece visitare il Parco Fluviale del Serchio, a poca distanza dalla città. Il fiume offre l’opportunità di seguire tre itinerari: quello naturalistico, quello dedicato all’acqua e quello storico.

Una passeggiata vicino all’Acquedotto del Nottolini

L’acqua è l’elemento principale del Parco Fluviale del Serchio, anche dal punto di vista architettonico. Merita dunque una visita l’ottocentesco Acquedotto del Nottolini, con i suoi tempietti di Guamo e del Concordio. Basterà seguire le passeggiate per parco per incontrare questa elegante opera del passato.

Tra le vie di Altopascio

A poca distanza da Lucca merita una visita anche il paese di Altopascio, un borgo davvero caratteristico famoso per il suo pane tradizionale, ma anche per le antiche testimonianze medievali legate alla presenza dei cavalieri ospitalieri. Da vedere la chiesa di San Jacopo, l’antico ospedale e la suggestiva piazza Ospitalieri.

Capannori, terra di castelli e antiche ville

Non lontano da Lucca si trova anche Capannori, comune che un tempo, col suo territorio circondato da castelli, proteggeva la città dalla vicina Pisa. Oggi Capannori può contare sui resti di antiche fortezze e di dimore rinascimentali, come la bellissima Villa Torrigiani.

Montecarlo, piccolo borgo sui paesaggi lucchesi

Tra le borgate che circondano Lucca una delle più belle è certamente Montecarlo, piccolo paese posto sulla sommità di un colle che domina l’intero paesaggio lucchese. Oltre alla vista mozzafiato, il centro è certamente suggestivo, circondato da mura medievali e dai resti dell’antica fortezza. Un luogo unico.

A tavola tra i sapori della tradizione lucchese

Lucca, come altre località toscane, è un vero paradiso anche per gli amanti della buona tavola. La città ha una grandissima tradizione per le sue tipiche zuppe a base di farro, verdure, pancetta e carne. Da assaggiare anche i matuffi (polenta con i funghi), i tordelli ripieni di carne, uova e pane e le rovelline lucchesi (fettine di manzo con sugo di pomodori e capperi).

I vini del territorio e il Montecarlo Doc

Rossi o bianchi, i vini lucchesi sono la scelta migliore per accompagnare i piatti della tradizione locale, oppure per una raffinata degustazione. I migliori sono il Colline Lucchesi Doc, il Montecarlo Bianco Doc e Montecarlo Rosso Riserva, tra i più rinomati del territorio.

Un territorio senza eguali per una città affascinante

Lucca VedutaTra le bellezze del centro storico e i paesaggi che la circondano, chiedersi cosa vedere a Lucca senza trovare almeno un buon motivo per visitarla è davvero impossibile. La città, cinta dalle sue antiche mura, emana un fascino suggestivo che, una volta ammirate anche le colline circostanti, non può che far innamorare anche i visitatori più esigenti. Inutile sottolineare come anche l’offerta enogastronomica sia interessantissima e assolutamente da non perdere.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here